Chi sono

Ciao! Sono Daniela.

Aiuto aziende, imprenditori, professionisti e istituzioni a crescere e a promuoversi in maniera efficace con il mondo giornalistico e con gli stakeholder. 

Individuare la strategia adeguata per una crescita consapevole è per me stimolante ed entusiasmante. Mi piacciono le sfide e trovo sempre la soluzione a ogni problema. 

Mix di competenze, importanza per le relazioni, valore dell’aspetto umano, correttezza, empatia, ascolto, creatività e solarità sono alcune delle mie caratteristiche.

Ho dato una svolta alla mia vita e grazie al nuovo percorso di coaching olistico voglio aiutare tutte quelle persone che sentono il bisogno di cambiare il loro cammino personale e professionale, aprirsi a nuove conoscenze o approfondire qualità e attitudini che sono già presenti in loro. Voglio supportare anche le aziende in un percorso di crescita per darsi valore e sviluppare al meglio le risorse dei dipendenti e all’interno del brand, e creare il giusto mindset.

Sono appassionata anche di formazione, personal branding, networking, social media, produzione televisive e cinematografiche, e del mondo dell’organizzazione in generale. Mi piace scrivere, soprattutto di emozioni, e amo raccontare storie.

Slide Consulenza strategica Slide Formazione Slide Coaching olistico Slide Ideazione e progettazione eventi/iniziative Slide Ideazione e progettazione press/blog tour Slide Perché Meraki?

Slide Consulenza
strategica
Slide Formazione Slide Coaching
olistico
Slide Ideazione e progettazione
eventi/iniziative
Slide Ideazione e progettazione
press/blog tour
Slide Perché Meraki?

Il rischio maggiore è non rischiare!

Era il maggio del 2005 quando cominciava la mia avventura lavorativa all’Ente Turismo nelle Langhe. Abitavo in Piemonte da poco più di un anno, non conoscevo i luoghi, le persone e le dinamiche. Insicurezza, inesperienza, curiosità e voglia di crescere hanno caratterizzato i primi anni di una lunga e intensa attività, ricca di emozioni forti. Sì, emozioni forti, perché senza di loro non puoi esprimerti al meglio.

Sono partita da zero, l’ufficio stampa è nato e cresciuto con me: ricordo ancora la tensione di quando si comincia un nuovo lavoro e la voglia di costruire qualcosa dal niente. Ho conosciuto tantissime persone in giro per il mondo e con molti ho stretto una bella amicizia che dura tuttora.

Le sfide mi stimolano, ma solo quelle costruttive e che in qualche modo sostengono qualcuno o qualcosa. Metto l’anima in tutte le attività che svolgo, offrendo tanta disponibilità, idee, proposte anche di cambiamento.

Dopo quasi 17 anni ho lasciato un ruolo da responsabile, un contratto a tempo indeterminato, un ambito lavorativo con tante iniziative interessanti e arricchenti. Lo so, sembra tutto perfetto, ma in realtà solo quando riesci ad essere pienamente te stessa in quello che fai, puoi esprimere al meglio le tue potenzialità e soprattutto farlo con serenità: tutti ne beneficiano!

Esperienze lavorative

Sono grata alla vita di avermi concesso un lavoro interessante con la possibilità di vivere una grande varietà di esperienze. Un cammino affrontato con dedizione e professionalità. La mia curiosità e la predisposizione al cambiamento mi riserveranno, senza dubbio, altre avventure lavorative, sono una persona sempre in divenire. Faccio mia la massima di Eraclito: tutto scorre (panta rei), tutto è in perenne movimento, e la staticità è morte.

Principali esperienze:

  • Responsabile ufficio stampa per l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero
  • Responsabile ufficio stampa e comunicazione per l’Accademia Bocuse d’Or Italia
  • Collaborazione con Film Commission Piemonte
  • Location manager per tv nazionali e internazionali
  • Ideazione servizi giornalistici per testate nazionali e internazionali
  • Ideazione e organizzazione eventi stampa e di comunicazione in Italia e all’estero
  • Ideazione e organizzazione press tour e blog tour
  • Organizzazione convegni
  • Consulenza territoriale per attività di ufficio stampa

Perché lavorare con me?

Intanto perché sono simpatica!

Ma credo non basti ☺

Quello che mi contraddistingue maggiormente è la correttezza, l’ascolto delle esigenze di chi ho davanti e l’individuazione chiara degli obiettivi da perseguire. Tutto quello che sono a livello professionale e personale l’ho costruito da sola con grandi sacrifici, anche se in realtà ogni persona incontrata nel nostro percorso ci aiuta a crescere, nel bene e nel male. Per questo motivo l’impegno sul lavoro ha per me un grande valore.

Uno dei miei punti di forza è l’ottima rete di conoscenze che sarò felice di mettere a disposizione dei miei clienti.

Da giornalista amo scoprire e approfondire notizie e storie, l’accuratezza e la versatilità mi caratterizzano, come la capacità di osservare e ascoltare.

Mi piace fornire ai miei clienti gli strumenti necessari per acquisire consapevolezza professionale e aiutarli a crescere grazie anche al mio percorso di coaching olistico. 

L’importanza che ripongo nelle relazioni umane rende il mio lavoro propositivo e piacevole. In natura la generosità dell’acqua permette alle piante di vivere e di crescere rigogliose, mentre nel deserto l’assenza di acqua non fa crescere nulla. Io voglio essere acqua!

Parole che descrivono la mia attività: ascolto, comprensione, umanità, competenze, passione, creatività e focalizzazione sull’obiettivo.

Slide Vuoi promuoverti? Ho la strategia adatta a te. Slide Vuoi valorizzarti? Ho la soluzione per te. Slide Il successo di un’azienda? Le potenzialità delle persone. Slide Vuoi centrare l'obiettivo? Raggiungi le persone giuste. Slide Vuoi creare business? Mettici la faccia.

Slide Vuoi promuoverti? Ho la strategia adatta a te. Slide Vuoi valorizzarti? Ho la soluzione per te. Slide Il successo di un’azienda? Le potenzialità delle persone. Slide Vuoi centrare l'obiettivo? Raggiungi le persone giuste. Slide Vuoi creare business? Mettici la faccia.

Amo viaggiare

Conoscere nuove culture, modi diversi di pensare e di agire mi hanno sempre incuriosito e da sempre sento l’esigenza di rispettare ciò che incontro e di apprendere il valore della diversità. Quello che sono oggi è anche il frutto delle mie esperienze da “nomade”. Amo viaggiare senza una meta specifica e decidere giorno dopo giorno cosa fare e dove andare. La consapevolezza di questo approccio al viaggio è arrivata dopo il Cammino di Santiago nel 2015: porto ancora con me i segni indelebili di un viaggio dentro me stessa.

Ho avuto la fortuna di viaggiare anche per lavoro, soprattutto negli Stati Uniti. Ricordo l’esperienza, forse un po’ folle, organizzata per l’Ente per il quale lavoravo nel dicembre del 2019, che riassumo con qualche numero: 6 aerei, 1 treno, 6 città, 6 stati, 4 fusi orari, 36 ore di viaggio, 6 hotel, 5 eventi in 5 ristoranti, 80 giornalisti incontrati, 2 kg di tartufi, tante strette di mano, tanto entusiasmo e infiniti sorrisi, tutto in soli sette giorni. Dopo la prima notte di relax a New York, il viaggio è proseguito a Boston, Washington, Chicago, Miami e San Francisco.

La partecipazione alla conferenza mondiale UNESCO, in Qatar, in occasione della proclamazione delle Langhe-Roero e Monferrato a Patrimonio mondiale dell’Umanità nel 2014, è stato un altro momento che terrò nel cuore, così come la serata di promozione del territorio organizzata con l’Ambasciata italiana a Doha. 

Relazioni

Viviamo di relazioni anche se non lo vogliamo, una buona parte di chi siamo arriva dai nostri rapporti personali e professionali.

Trascorriamo la maggior parte del nostro tempo sul posto di lavoro, per cui instaurare un clima positivo e collaborativo infonde un maggior grado di motivazione, di positività nelle persone che fanno parte di un’organizzazione o gruppo di lavoro.

Lungo il mio percorso lavorativo ho incontrato moltissime persone e ho instaurato anche alcuni rapporti di amicizia. Credo che dovremmo imparare a togliere le maschere che ci troviamo ad indossare in contesti sociali e ricordarci la “bellezza” del relazionarsi con gli altri. Il maestro Confucio disse: Per natura gli uomini sono vicini; l’educazione li allontana. Non permettiamolo!

Nel mio blog si parla principalmente di relazioni, dell’aspetto umano, delle passioni, dell’amore per il prossimo. Amo condividere, la condivisione è interconnessione che rende più “ricchi” chi la dona e chi la riceve.

Le mie passioni

Si dice che una donna all’età di 40 anni abbia una grande consapevolezza e sicurezza di sé, mi sento di confermarlo senza ombra di dubbio. Gli ultimi anni della mia vita sono stati incredibili, la crescita interiore mi ha accompagnano ogni singolo giorno, e degli eventi dolorosi ne ho fatto tesoro.

Ho cominciato a dare voce alle mie passioni rimaste dormienti per lungo tempo: studiare canto, studiare uno strumento, apprendere alcune pratiche del mondo olistico e dedicarmi sul serio al trekking e ai “Cammini”.

La passione per la fotografia aspetta ancora di trovare il suo spazio, il momento giusto per “esplodere” nella sua espressività.

Mi piacciono molto le foto in bianco e nero perché credo catturino maggiormente l’anima delle persone,  senza la distrazione dei colori.